L’Abbazia di Farfa

Nel cuore dell’antica terra Sabina, ai piedi del monte Acuziano, in un’atmosfera di mistico silenzio, che avvolge anche il caratteristico Borgo che la circonda, sorge la storica abbazia di Farfa, immersa nel fascino di una natura verdeggiante e sorridente, nella fresca aria mattutina che si respira intorno, riscaldata da un dolce sole i cui raggi oltrepassano i rami degli alberi, prima di giungervi.

Fara in Sabina

Si racconta che dalla rocca di Fara Sabina si contino novantadue tra paesi e borghi e che d’inverno, con l’aria tersa, lo sguardo si spinga fino al Gran Sasso. Forse è così. Sicuramente, invece, Fara è la più bella terrazza naturale sulla Sabina. Posta sul primo bastione roccioso che chiude la valle del Tevere verso Rieti, i sui 480 metri le consentono di dominare l’intera vallata verso Roma e, con l’ausilio di un binocolo, il profilo del Cupolone, giù verso l’orizzonte, è inconfondibile.

Riserva Naturale Tevere Farfa

La Riserva Naturale Nazzano Tevere-Farfa ha una superficie di circa 700 ettari all’interno dei comuni di Nazzano (Rm), Torrita Tiberina (Rm) e Montopoli in Sabina(Ri). La sua storia è indissolubilmente legata alla costruzione di una diga artificiale da parte dell’Enel tra il 1953 e il 1955 e alla morfologia del Tevere, che in questo tratto scorre lentamente formando ampie anse e meandri.

Altro da visitare

Casperia, Cantalupo, Roccantica, Toffia, Monteleone Sabino